lunedì 2 dicembre 2013

Corona dell'avvento





...o quasi...ci mancano le quattro candele, ma, quando un'amica mi ha mostrato la foto,
 l'associazione è stata  "naturale".
 
Ultimamente nel web stanno impazzando i lievitati ad effetto.
 
La voglia di riprodurne uno era grande, e, quando mi è stato mostrato questo,
 è stato amore a prima vista.
 
La ricetta del pan brioche dolce, l'ho presa qui,
naturalmente però l'ho adattata al lievito madre.

L'impasto è aromatizzato con i semini pestati di due bacche di cardamomo,
 e la cornice dei dischi è stata spolverizzata con due cucchiai di zucchero
 misti a un cucchiaino di cannella in polvere.




 
 
Ingredienti per il pan brioche dolce:
 
440 g di farina manitoba
90 g di lievito madre
3 cucchiai di zucchero aromatizzato alla vaniglia
   (riciclo le bacche di vaniglia mettendole
      nel barattolo dello zucchero )
semi pestati di due bacche di cardamomo
due uova
60 g di burro fuso raffreddato
150 ml di latte tiepido
un pizzico di sale
 
e poi,
 
burro fuso q.b. per spennellare i dischi di pan brioche
due cucchiai di zucchero
un cucchiaino di cannella in polvere


Ho fatto sciogliere il burro a bagnomaria ed ho fatto intiepidire il latte.
 
In una ciotola ho setacciato la farina, ho fatto la fontana ed ho aggiunto:
 zucchero, lievito madre a pezzetti, le uova, il burro sciolto e raffreddato,
 il pizzico di sale, il cardamomo ed il latte tiepido.
 
Ho amalgamato il tutto, prima con una forchetta, poi a mano.
 
Ho impastato energicamente fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio.
 
Si può fare anche con la planetaria, ma questa volta avevo voglia di mettere le mani in pasta, ed ho impastato a mano.
 
Ho formato una palla che ho messo a lievitare in una ciotola coperta con pellicola, inizialmente, per un paio d'ore a temperatura ambiente, poi in frigorifero per circa 12 ore.
 L'impasto è raddoppiato.
 
 




Trascorse le dodici ore, l'ho trasferito sulla spianatoia,
l'ho sgonfiato e l'ho diviso in cinque palline di circa due etti l'una.
 
 




Ho spianato, prima a mano, poi con l'aiuto del mattarello,
ogni pallina ed ho ottenuto dei dischi di circa 25 cm di diametro.
 
 


 
Ho sistemato  il primo disco su carta forno,
 l'ho spennellato con burro fuso
 ed ho spolverizzato con zucchero e cannella circa 3 cm del bordo esterno.

Ho poi sovrapposto il secondo disco, spennellato di burro,
cosparso come il precedente di zucchero e cannella, 
e così via fino al quinto disco che ho solo imburrato.






A questo punto, con un coltello molto affilato ho praticato quattro tagli,
due in croce ed altri due per ottenere otto spicchi:
 è difficile da spiegare, ma dalla foto credo che si capisca meglio.
 
Ho poi ripiegato i triangoli separati tra loro,
 fermando la punta dei triangoli sotto il bordo del disco più basso.
 

 
 
Pronta per la lievitazione!
 

 
 

Ho fatto scivolare, con l'aiuto della carta forno,  la corona sulla  teglia,
 l'ho coperta con pellicola e l'ho fatta lievitare in forno
 con la lucina accesa, per tre ore circa.
 
 


L'ho cotta in forno statico preriscaldato, a 180°C, per 25/30 minuti.

 Fatta raffreddare sulla gratella.
 


 
 
Pronta per essere vestita a festa!


 
 
Spolverizzata con zucchero a velo.





Servita con crema al mascarpone aromatizzata al rum.


 
Grazie!
 
 

10 commenti:

  1. Questa ricetta la salvo subito, la mia pasta madre necessita di essere utilizzata e per colazione questo dolce e' meraviglioso, mi vedo già una fettona spalmata di nutella! Buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Chiara!...con la nutella è spettacolare!
      Auguri!

      Elimina
  2. E' bellissima! Vediamo se ho capito bene: prendi ogni triangolo, lo tiri leggermente dall'interno all'esterno e ne appiccichi la punta sotto il diametro esterno del cerchio, giusto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Ornella!
      Hai capito benissimo!
      Auguri per le prossime festività!

      Elimina
  3. Ma guarda. le ha pure trovato il nome...
    Te l'ho detto che è bellissima? Si mi sa di si...

    Ma che carina la tua amica....dolcissima direi...anzi molto molto di più....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...mi avevi detto solo:bella! :)
      Il nome, visto il periodo, solo quello poteva essere.
      Si, la mia amica è stata molto carina...adesso non ci allarghiamo troppo...se le dico che è dolcissima, si va a fare dose doppia di insulina!
      Grazie, Doretta!

      Elimina
  4. Bella ti è venuta benissimo brava!!!
    Auguri di buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania!
      Auguri anche a te e ai tuoi cari!

      Elimina